Magazine

Le DOC d’Italia: la Puglia

Accanto a Negroamaro e Primitivo, divenuti veri e propri simboli della Regione, la Puglia vanta ad oggi altre 26 denominazioni di origine controllata, 4 DOCG, tutte concentrate tra la zona di Andria e la Manduria, e 6 IGT.

La viticoltura in Puglia ha origini antichissime, risalenti all’VIII secolo a.C., come testimoniano scritti di Plinio il Vecchio e Tibullo. Superato il periodo buio legato al declino dell’impero romano, la rinascita del settore avviene nel XVII secolo e affronta nei secoli seguenti le alterne vicende che caratterizzarono in quel periodo la coltivazione della vite in tutta Europa. Ritornando ai giorni nostri, negli ultimi decenni un cambiamento radicale sta rivoluzionando il settore vitivinicolo pugliese: da Regione famosa per la produzione di altissimi quantitativi di vini perlopiù “da taglio” (utilizzati per tagliare altri vini), la Puglia è infatti diventata in modo sempre più spiccato produttrice di vini di alta qualità, rinunciando nel contempo alle grandi rese.   

Le provincie della Puglia, regione vitivinicola italiana

Le Doc di Puglia: i rossi e i bianchi

La Puglia vanta ad oggi 28 vini DOC, tra cui i due prodotti più famosi della vitivinicoltura locale, entrambi realizzati in Salento: il Negroamaro di Terra d’Otranto e il Primitivo di Manduria, due rossi ottenuti per l’85% dagli omonimi vitigni. Entrambi i vini presentano una tannicità elevata e una struttura poderosa. Da non dimenticare tra le DOC l’Aglianico, l’Aleatico, il San Severo e il Cerignola, il Cacc’e Mmite di Lucera e l’Ostuni, anche bianco. Tra i bianchi, da ricordare quelli prodotti nelle DOC Gravina, Locorotondo e Martinafranca a partire da verdeca, bianco d’Alessano e malvasia bianca lunga, ma anche il Moscato di Trani.

DOCG pugliesi: ancora Primitivo

Delle 4 DOCG ottenute in Puglia, una si trova sempre in Salento, con il Primitivo di Manduria nella versione Dolce Naturale, le altre tre sono tutte concentrate in provincia di Bari: Castel del Monte Nero di Troia Riserva, Castel del Monte Rosso Riserva e Castel del Monte Bombino Nero.  

IGT Puglia

Ecco le sei Denominazione Geografiche Tipiche della Puglia: Daunia, Murgia, Puglia, Salento, Tarantino, Valle d’Itria.