Magazine

Il 2017 secondo Chris Losh, editorialista di “Just Drinks”

Vi proponiamo in breve le previsioni elaborate per il 2017 del mondo del vino da Chris Losh e pubblicate su “Just-Drinks.com”. L’articolo completo qui.

Le previsioni per il 2017 nel mondo del vino
Per un’ipotetica analisi preventiva degli scenari possibili per l’anno appena iniziato nel mondo del vino, Chris Losh, editorialista di Just Drinks, si concentra su alcuni temi chiave: tra i vini, Chardonnay, Pinot Grigio, Prosecco e Beaujolais, tra i mercati Cina, Usa e UK.

Chardonnay, Pinot Grigio, Prosecco e Beaujolais: chi sarà il protagonista del 2017?
In risalita la fama dello Chardonnay? Sembra che il movimento ABC (Anything but Chardonnay) sia in declino, e la reputazione del bianco più popolare degli anni ‘80 e ‘90 sia in miglioramento, anche grazie all’impegno profuso allo scopo di migliorare la qualità del prodotto dai viticoltori di Australia, California e Sud Africa.
Rallenta il Pinot grigio, ancora in ascesa il Prosecco. I due vini si trovano all’estremo opposto della parabola del successo: il Pinot Grigio ristagna nella fase di stabilità che potrebbe precedere la curva discendente, mentre il Prosecco punta ancora ostinatamente verso l’alto.
Il prossimo grande protagonista? Il rosso Beaujolais, che molto probabilmente arriverà in buona quantità e ottima qualità nel corso dei prossimi sei mesi, ponendosi come diretto concorrente (a prezzo inferiore) del boccheggiante Borgogna, in particolar modo per la scelta dei ristoratori.

Cina, USA e UK: le ripercussioni della politica sul mercato del vino per il 2017
Continua l’ascesa della Cinaproduttore. Il Paese continua ad offrire al mercato del vino grandi numeri e crescita costante; da tener d’occhio, sul medio termine, l’esportazione di vino cinese di buona qualità.
Il mercato USA rimane appetibile anche dopo l’elezione di Trump. Il mercato americano, con un 2% annuale di crescita nel consumo di vino, si conferma una buona piazza per produttori e commercianti. Scongiurando derive protezionistiche, il suo appeal dovrebbe rimanere solido anche dopo Trump.
Mercato UK in stand by dopo la Brexit. L’unica notizia positiva dell’uscita del Regno Unito dall’Europa saranno i benefici che porterà alla produzione interna. Per il resto, si prevedono due anni di incertezza economica che andranno probabilmente a ripercuotersi negativamente sulla fiducia e sulla spesa dei consumatori. Di sicuro i prezzi saliranno, si spenderà meno e i commercianti taglieranno l’offerta.

Fonte: Just-Drinks.com
Tag:
Categoria: Costume, Attualità, English