paesaggio delle colline di Conegliano Valdobbiadene

Le colline di Conegliano Valdobbiadene patrimonio Unesco

Il 7 luglio 2019 rimarrà negli annali della produzione vinicola, con la proclamazione delle colline di Conegliano-Valdobbiadene a sito che rientra nel patrimonio Unesco come “paesaggio culturale”, un paesaggio modellato da un’interazione uomo-ambiente in continua evoluzione. Le stesse colline dove grazie all’esercito di lavoratori e all’amore per la propria terra, nasce il Prosecco. Trenta chilometri di colline, chiamate rive in dialetto, che si snodano tra Conegliano, ad un’ora da Pordenone, e Valdobbiadene: versanti ripidissimi coperti di vigne, dove il lavoro manuale è ancora prevalente proprio per la posizione in verticale di questi terrazzamenti e che sono stati una delle motivazioni di questo ambitissimo riconoscimento.

R.I.V.E.: AL LAVORO PER LA TERZA EDIZIONE. Una nuova partnership tra Pordenone Fiere e FederUnacoma per rendere Pordenone polo di eccellenza della viticoltura

Roma, 13 giugno 2019 Nasce a Pordenone il nuovo polo della viticoltura. Le premesse c’erano già ma ora, con il nuovo accordo formale tra Pordenone Fiere e Federunacoma, quella che era una prospettiva diventa una realtà: quella di rendere Pordenone piattaforma di eccellenza a livello nazionale ed internazionale per uno dei settori più trainanti dell’economia attuale. > Il contesto Un polo vitivinicolo, quello pordenonese, che è il frutto di un contesto favorevole, a partire dalla tradizione vivaistica che vede il Friuli primo produttore in Italia di barbatelle, cioè delle giovanissime piante di vite, già innestate e pronte per essere piantate; un primato dato dal fatto che oltre il 90% della produzione proviene proprio dalla provincia pordenonese.

Viaggio tra gli espositori di R.I.V.E. 2018: GREGOIRE

Gregoire offre una vasta gamma di attrezzature per la meccanizzazione del vigneto, spruzzatori e macchine per la raccolta delle olive. Le caratteristiche principali delle apparecchiature Gregoire sono prestazioni, affidabilità e bassi costi di manutenzione. Queste qualità rendono i materiali Gregoire i preferiti dagli utenti esigenti e i più adatti per condizioni di lavoro estreme. Produzione – Viticoltura G PRIMA I La vendemmiatrice G.PRIMA.I può essere impiegata nelle operazioni di vendemmia perfino con un trattore di bassa potenza. Per le condizioni di lavoro più difficili è possibile equipaggiare la G.PRIMA.I con motori da 630 cm3 applicati sulle ruote e regolare così la pressione idraulica direttamente dal posto di guida.

Viaggio tra gli espositori di R.I.V.E. 2018: IMECA

Imeca è un’azienda, con sede a Casarsa della Delizia in provincia di Pordenone, specializzata nella produzione di macchine enologiche. Storia Nata nel 1970, è l’unica azienda a livello europeo che propone una gamma completa di macchinari per la lavorazione e la manutenzione della vite e del frutteto. Situata in una delle regioni del nord est italiano, è cresciuta negli anni arrivando a formare una rete di vendita estesa nei paesi europei. Negli stabilimenti la costruzione di ogni macchina viene seguita come progetto speciale. Scegliere un prodotto IMECA-SACAIA significa scegliere un’azienda che ha a cuore la soddisfazione del cliente, ha una tecnica riconosciuta a livello europeo e offre un servizio qualità prezzo che non ha uguali.   Produzione L’azienda offre un’ampia di prodotti.

Viaggio tra gli espositori di R.I.V.E. 2018: MASTROBOTTAIO

MASTROBOTTAIO s.r.l. è un’azienda di San Vito al Torre in provincia di Udine specializzata nella produzione e assistenza di vasi vinari in legno. Storia Dopo una  lunga permanenza in Francia per l’apprendimento della costruzione delle botti e per la formazione enologica specifica presso l’Università di Bordeaux, nell’aprile 1998 nasce la società Visintini Cristiano che nel marzo 2002 diventa MASTROBOTTAIO s.r.l. Produzione La MASTROBOTTAIO s.r.l. offre una completa gamma di botti, tini e barili sia nuovi che usati, affiancata da una consulenza personalizzata sulla scelta del legno migliore in rapporto alle caratteristiche organolettiche del vino.

Viaggio tra gli espositori di R.I.V.E. 2018: VIGOUROUX SARL

Vigouroux Sarl è un’azienda francese che produce articoli per lavorazione vitivinicola e industriale. Storia Nel 1936 Albert Vigouroux rispondeva già ai problemi posti dal palizzamento dei germogli primaverili nelle vigne di uva da tavola “Chasselas de Moissac”. Il primo utensile portatile per la legatura era nato sotto il nome di « Stop-Fil ». Nel 1960 l’attività è ripresa da suo figlio, Alain Vigouroux, e poi, nel 1993, da suo nipote, Michel, che ne prosegue lo sviluppo. Perfezionato di continuo, il principio della legatura ha dato vita ad una gamma di prodotti che apportano delle soluzioni nella viticultura, nella vivaistica, nell’orticultura, per il confezionamento delle verdure, dei fiori e perfino di prodotti industriali.

Viaggio tra gli espositori di R.I.V.E. 2018: VIVAI MARCHI di Marchi Ezio

Vivai Marchi è un’azienda che ha sede a Rauscedo in provincia di Pordenone. Vivai Marchi offre la possibilità di riprodurre una vasta gamma di piante a radice nuda e vasetti, con materiale certificato e standard, grazie ad oltre 30 ettari di portainnesti, secondo un attento protocollo di lavoro che valorizza i biotipi per conservare la variabilità di vecchi vitigni. Vivai Marchi offre alle aziende viti innestate di varietà e biotipi diversi, ed approfondendo la selezione, permette di accorciare i tempi della selezione clonale che richiederebbe molti anni per l’omologazione del clone.

Viaggio tra gli espositori di R.I.V.E. 2018: VENDRAME

La Vendrame srl è un’azienda giovane e dinamica, con sede a Silea in provincia di Treviso, specializzata nella produzione di carribotte spandiliquame, rimorchi spandiletame e per trasporto da utilizzare in agricoltura; allestimenti per l’ecologia di attrezzature spurgo pozzi neri e trasporto di rifiuti speciali e pericolosi (ADR), nonché nella pulizia di impianti industriali, reti fognarie e canalizzazioni.